Stampa      

Rassegna Stampa
 
30/12/2010  
  Il bilancio – Iannuzzi: “Ci hanno scippato i fondi Fas” (Il Mattino)
  Il saccheggio del fondo per le aree sottoutilizzate (Fas). Le promesse non mantenute sui rifiuti e un Governo che continua ad operare con due pesi e due misure. A fare i conti in tasca all’esecutivo è il deputato del PD TINO IANNUZZI che ieri, in un incontro con i giornalisti, ha fatto il bilancio di un anno di attività, evidenziando con indignazione le questioni tuttora irrisolte sia a livello regionale che provinciale. “Il taglio totale del Fondo Fas – sottolinea il deputato del PD – ammonta dall’inizio della Legislatura a circa 34.5 miliardi di euro. Con questa enorme sottrazione di risorse finanziarie a danno del Mezzogiorno, un vero e proprio scippo, si è realizzato il più ingente trasferimento di fondi nella vita della Repubblica dal Sud alle altre zone del Paese”. Milioni di euro, destinati alle regioni meridionali, trasferiti altrove – come ha ricostruito meticolosamente il deputato fra i più presenti in aula – e impegnati dal Governo per l’abolizione dell’ICI, 1.150 milioni di euro; per la riduzione delle risorse (manovra triennale per la stabilizzazione della finanza pubblica), 7.972,5 milioni di euro; per l’incremento del finanziamento al servizio sanitario nazionale, 1.309,8 milioni di euro; per l’alluvione in Piemonte e Valle d’Aosta. Lo stesso fondo sociale, come evidenzia TINO IANNUZZI è stato ripartito per 2.950 miliardi al Centro Nord e 1050 miliardi al Mezzogiorno. Ma non è solo la sottrazione di risorse a preoccupare. Per il deputato del Pd non va, infatti, dimenticato che restano assolutamente irrisolte tutte le questioni infrastrutturali più rilevanti che interessano la provincia di Salerno”. In primis il finanziamento di 190 milioni di euro per la realizzazione della terzia corsia e per la messa in sicurezza del 1 lotto funzionale Salerno-Fratte-Mercato San Severino del raccordo autostradale Salerno-Avellino, che “non è stato restituito né riassegnato”. Ed ancora gli interventi sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria ancora privi di finanziamento (svincoli di Sala Consilina Sud Trinità, 21 milioni di euro, di Padula Buonabitacolo, 26 milioni di euro, di Eboli, 24 milioni di euro). Un’autostrada per la quale il Governo ha previsto anche il pagamento di un pedaggio, l’odioso balzello, come lo definisce Iannuzzi, che da tempo ha acceso i riflettori sulla questione. Una nuova tassa inaccettabile contro la quale “nonostante il silenzio dei Presidenti di Provincia e Regione, le comunità locali possono opporsi, come hanno già fatto ricorrendo al tar, manifestando in maniera più ampia il proprio dissenso”.
Comunicati Stampa  |  Rassegna Stampa
 
 
Copyright © 2007 Tutti i diritti riservati - Partita IVA: 02425310659 - Informativa sulla privacy e sull'uso dei cookie